fbpx

Le 6 tipologie di amici da non portare mai in vacanza

Finalmente è arrivata l’estate!

Ah, il profumo del mare, le vacanze tanto attese, le ore piccole…poi, all’improvviso, le zanzare, le famiglie al mare, le coppie che amoreggiano in spiaggia e gli amici, quelli fastidiosi, quelli che “Ma perché gli ho chiesto di venire in vacanza, che mannaggia a me, se avessi portato mia madre sarebbe stato meglio!”.

Beh, questi sono i classici disagi estivi, ma non temete, il team di Nagency ha preparato una lista contente le 6 tipologie di amici da non portare mai in vacanza, perciò, se tra questi riconoscete un vostro amico, scappate o fingetevi morto. In questo modo, probabilmente, riuscirete a farlo allontanare velocemente da voi.

Bene, cominciamo:

1) La lucertola

Parliamo del classico individuo di sesso maschile o femminile che non conosce altro che il sole. Lo riconoscete immediatamente da frasi come “No, vabbé, sono troppo bianca/o… Devo abbronzarmi prima di rientrare a lavoro, passami una carota che mi sale a stecca la melanina!”. Il problema, con questi subdoli e fastidiosi individui, è che si scotteranno, eccome se si scotteranno, ma voi soffrirete più di loro perché per il resto della vacanza non faranno altro che dirvi quanto si sono scottati… Un rimedio?! Il cattivissimo schiaffo sulla schiena condito da un “Zitto/a!”

2) Il fotografo/ selfiesta

Diffidate dall’amico che fotografa il cibo prima di mangiarlo, perché non si limiterà a questo! Il fotografo, altrimenti detto il selfiesta è il classico amico a cui vorreste infilare il telefono o la fotocamera in posti dove non batte il sole. Questa figura si palesa ogni volta che state per starnutire, mentre venite accecati dal sole, insomma, parliamo del momento in cui lui o lei vengono immortalati in modo stupendo in una foto mentre voi sembrate il cugino brutto di Jabba the Hutt. Il problema è che questa tortura non avrà mai fine, perché il vostro amico o la vostra amica necessitano di postare sui social una media di 15 foto al minuto, spalmate tra storie di Instagram, post di Facebook e blog di cucina (in caso abbiate deciso di mangiare il vostro cibo prima della sua foto). Non abbiamo consigli da darvi se non quello di scappare.

3) Il ritardatario

Ecco l’amico maledetto, quello che tutti hanno e che dovrebbero evitare di avere: il ritardatario. Avete presente quando organizzate una giornata intera al mare con colazione alle 9.30 al bar e partenza alle 10, rimanendoci invece fino alle 16.00 perché il vostro simpaticissimo amico è in ritardo? Smettete di aspettarlo! Partite, lasciatelo a piedi, schiaffeggiatelo! Perché quando arriverete al mare, alle 16.30, lui vi dirà che alle 18.00 se ne deve andare per un impegno, (è pure impegnato lo stronzo!) e voi dovrete riaccompagnarlo a casa. Ora, per il vostro bene, lasciatelo direttamente a casa con un “Vabbé poi ci raggiungi…”, tanto non lo farà!

4) Il rimorchiatore

Tutti hanno l’amico piacione che va in spiaggia solo per rimorchiare. Lo riconoscete dal fatto che non è un individuo fastidioso solo d’estate, ma sempre! Non riuscirete mai a chiacchierarci, sparirà misteriosamente in stile Barney Stinson e vi ritroverete nel bagnasciuga a giocare con voi stessi ed un racchettone.

5) L’organizzatore scrupoloso

Scappate, chiudetevi dentro uno sgabuzzino, fingetevi morti, ma non permettete che lui vi trovi! L’organizzatore scrupoloso è il sostituto di vostra madre, deciderà cosa mangerete e a che ora, ma soprattutto quando potrete fare il bagno, perché le congestioni sono pericolose e lui non vuole responsabilità (…anche se nessuno glielo chiede mai!). Il miglior consiglio che possiamo darvi è: piuttosto andate al mare con vostra madre!

6) Il lamentone

Ultimo ma non meno fastidioso è l’amico lamentone. Per lui farà sempre troppo caldo al sole (motivo per cui si prenderà tutto lo spazio sotto l’ombrellone) ma all’ombra non si abbronzerà abbastanza. L’acqua sarà troppo fredda, poi troppo calda, poi troppo bagnata, poi… vi verrà un serio esaurimento nervoso e lo ucciderete. Ora, non è il caso di sporcare la vostra fedina penale, lasciate il lamentone a casa o, se proprio non riuscite a farne a meno, uccidetelo.

Siamo arrivati alla fine del nostro post, vi abbiamo dato modo di informarvi sui pericoli dell’estate e sugli amici da evitare, ma state attenti, l’amico fastidioso è sempre dietro l’angolo.

Buone vacanze dal team di Nagency!

Condividi i nostri contenuti: più N in giro per il web!

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento