Festival di Sanremo 2019: considerazioni generali

Sabato sera si è concluso il festival di Sanremo 2019. Al di là dei vari pareri espressi, come potremmo riassumere l’andamento del festival? Proviamoci!

1) Ha vinto Mahmood

Va bene, ha vinto Mahmood che ha padre egiziano e madre italiana.
E allora? Non sembrano motivi validi per ritenere che non sia meritevole del premio.
Se invece parlassimo della canzone in sé, beh allora sì che potremmo dire che non sia la canzone del secolo, ma quale altra lo sarebbe stata?

2) Polemiche, polemiche e ancora polemiche di Ultimo.

La polemica di Ultimo sul voto ignorato del pubblico ha davvero senso?

Mettiamola così: decide il pubblico e non va bene perché la massa vota male, allora diamo peso alla giuria, che ribalta i risultati. La vera domanda è: chi deve decidere il vincitore di Sanremo 2019, il pubblico o la giuria?
Probabilmente la risposta a questa domanda sarebbe entrambi, ma suvvia, ogni anno qualcuno vince Sanremo ed ogni anno qualcuno si lamenta del vincitore, che ne parliamo a fare?

Ad ogni modo, noi vi mostriamo il sistema di votazione per il festival, il quale è composto dal televoto (50% sulla classifica di fine serata), dal voto della sala stampa (30%) e dal voto della giuria d’onore (20%).

3) Baglioni che trova ogni scusa per cantare

Di sicuro, il festival di quest’anno è servito a ricordare all’Italia che Baglioni è un cantante. Grazie, perché ancora non lo avevamo capito. Le millemila esibizioni del cantante/presentatore hanno però generato dei meme divertentissimi che, di sicuro, non dimenticheremo mai.

4) La gente che si vanta sui social di non aver guardato Sanremo

Come ogni anno i social network sono stati invasi da post come: anche quest’anno non guarderò Sanremo oppure a me Sanremo non piace, etc…

Intanto vediamo i dati Auditel dell’ultima serata di Sanremo: la prima parte (dalle 21.26 alle 23.51) ha avuto 12 milioni 129 mila spettatori con il 53.1% di share, la seconda (dalle 23.54 all’1.34) 8 milioni 394 mila con il 65.2%.
Un anno fa la prima parte della serata finale del festival aveva ottenuto 13 milioni 240 mila spettatori con il 54% di share, la seconda 10 milioni 401 mila con il 68.9%.

Dunque, si parla di dati assoluti in calo e di percentuali di share più alte. Che dire, magari chi guarda Sanremo per criticarlo contribuisce comunque ad alzare gli ascolti.

Dunque, quali conclusioni potremmo trarre? Qual è il responso finale?

Come ogni anno Sanremo ha ricevuto critiche da parte del popolo italiano, gli artisti che non sarebbero mai andati al festival in realtà ci sono andati, il vincitore ha generato polemiche tra gli ascoltatori.
In fin dei conti però, Sanremo si è fatto seguire ed ha ottenuto buoni ascolti, a dimostrazione del fatto che, nel bene o nel male, il festival della canzone italiana prosegue per la sua strada e garantisce visibilità alla Rai, di certo non famosa per il suo palinsesto innovativo.

Per ora ci fermiamo qui e vi auguriamo una buona disintossicazione dall’ennesimo articolo su Sanremo 2019 e dalle canzoni di quest’anno.

Tante care cose da Nagency!

 

Condividi i nostri contenuti: più N in giro per il web!

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento