Game Of Thrones: Big Bran Is Watching You!

Dopo più di un anno, addirittura dopo quasi due anni di attesa, finalmente possiamo dire di aver visto la prima puntata dell’ultimissimissima stagione di Game Of Thrones!
Com’è stato?! Lo chiediamo perché noi di Nagency siamo rimasti abbastanza interdetti e per questo motivo abbiamo pensato di scrivere una piccola recensione della puntata.

Lasciate ogni speranza di non trovare spoiler, o voi che entrate!

Allora, cominciamo subito con una grande rivelazione: Bran Stark non sente freddo, dolore, angosce, ma il bisogno di far sentire la sua presenza, state pur certi, lo sente!

La puntata si apre con il grande esercito della Madre dei Draghi, regina delle cose etc…, che fa la sua maestosa entrata a Grande Inverno.
Fin qui tutto bene, finalmente gli Stark si ritrovano, si abbracciano e poi… E poi Bran, con lo sguardo di un anziano che ha appena fatto 6 quintali di spesa inutilmente perché ha perso l’autobus, fissa la gggente.
E va bene, il momento familiare super gioioso si perde tra il gelo degli sguardi Sansa Senso di Bran (l’avete capita?!).

Nel frattempo, ad Approdo del Re, Cersei si spupazza Euron, così, perché le sta simpatico.
Yara, giustamente, scappa grazie al fratello Theon (e menomale che Euorn era distratto con Cercei!).
Ah sì, Cersei, in tutto ciò, vuole pagare Bronn per sterminare ciò che rimane della famiglia Lannister.

Ma fermiamoci un secondo alla Barriera (od a ciò che ne rimane) dove il buon Tormund rischia la morte a causa di un cocktail di gamberi andato a male (ma molto a male) creato dagli estranei per fare uno scherzetto agli uomini.
Menomale che c’è il buon Beric Dondarrion con la super-mega-spada-infuocata-swawei a salvare Tormund.
E niente, il capitolo ma cosa succede alla barriera dopo che hanno distrutto tutto si conclude così, come cantava Nada, senza un perché.

Ma se tutta la vita gira infinita senza un perché, ha senso ritornare a Grande Inverno, dove, tralasciando gli abbracci tra Arya e Jon ed il momento della gitarella con i draghi per andare a fare le cose zozze con Daenerys, finalmente abbiamo un colpo di scena:

Sam, che sbuca da un angolo improbabile insieme ai suoi libri, scopre che la sua famiglia è stata linciata dalla Madre dei Draghi e cieco dalla rabbia e dalla tristezza, cerca un riparo ai suoi pensieri, ma ecco che di fronte a lui incombe una presenza… Ovviamente è Bran, sempre nello stesso posto, che lo fissa. “Senti, siccome non posso muovermi perché devo fissare la gente, devi andare da Giovanni Neve e dirgli che è andato a letto con sua zia. Poi, se ti rimane tempo, digli anche che è l’erede al trono dei Sette Regni e così il paffutello Sam, dopo aver distrutto metà delle catacombe degli Stark scivolando su un gradino, si appresta a dare la notizia al suo fedele amico Jon.

Ora, mi sembra di provare le stesse sensazioni che ho provato quando Luke Skywalker scoprì di aver baciato la sorella, ovvero “scusa, ti sei fatto tua sorella (in questo caso tua zia), te lo dicono e non batti ciglio?!”
Fatti tuoi Giovanni, poi non dire che non te l’avevano detto!

Comunque, possiamo dire che questa prima puntata di GoT è stata un insieme di ritrovamenti, abbracci, gite fuori porta con i draghi, cose non dette che finalmente si sono dette ed infine Bran che fissa la gente.
Il vero colpo di scena, cari nostri, arriva alla fine.
Incappucciato come Albano che non vuole farsi riconoscere in Ucraina, arriva a Grande Inverno Jaime Lannister. Indovinate chi trova al suo arrivo?! Bran che lo fissa.

Per oggi noi di Nagency ci fermiamo qui in attesa della prossima puntata.
L’inverno è arrivato ed anche lo sguardo giudicante di Bran.

Condividi i nostri contenuti: più N in giro per il web!

Tags:

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento